Post con il tag: "(infanzia)"



Evoluzione · 16 ottobre 2019
La lateralizzazione è il processo di natura genetica che permette la strutturazione di due emisferi cerebrali simmetrici con funzioni differenziate, ma fra loro funzionalmente integrati. La sua organizzazione asimmetrica è condizionata dall’azione di marker molecolari cha agiscono nelle fasi precoci embrionali (14°-15° giorno nella razza umana).
Evoluzione · 09 ottobre 2019
La realizzazione dei disegni e della scrittura si avvalgono ambedue di simboli, i primi prevalentemente personali, i secondi caratterizzati da un codice comunitario, ma ambedue con il significato in comune di comunicare agli altri le proprie sensazioni, idee, pensiero e richieste. Importante mantenere collegate queste due espressioni di comunicazione sotto il termine generico di grafia: disegno e scrittura.
Evoluzione · 27 marzo 2019
Per affrontare il tema dei bisogni dell’infanzia è necessaria una analisi della situazione infantile attuale. Il notevole apporto di nuovi stimoli e della loro frequente variabilità ha determinato una più rapida evoluzione delle competenze intellettive e di interessi sempre più proiettati verso età future, creando difficoltà di confronto con i modelli familiari e sociali di stimolo evolutivo ed educativo non adeguati alle nuove repentine modifiche.
Evoluzione · 22 agosto 2018
Un interessante articolo di Gian Galeazzo Riario Sforza per i neonati sottopeso
Ambiente · 07 agosto 2018
"I neonati di basso peso possono avere deficit cognitivi, ma anche recuperarli" Tratto da un interessante articolo di Donatella Gambini - Tempo Medico n. 762
Ambiente · 31 luglio 2018
Un interessante articolo di Anna Della Vedova sulla vita psichica prenatale. Una breve rassegna sullo sviluppo psichico del bambino prima della nascita
Ambiente · 27 giugno 2018
Nel corso evolutivo l’apprendimento di nuovi schemi motori, assume il significato di rendere sempre più vantaggiosa e competitiva la propria attività. Per raggiungere questo obiettivo l’organizzazione dello schema deve essere ritrascritta con nuovi collegamenti ad altre strutture, nuovi processi inibitori, nuovi adattamenti posturo-cinetici e la combinazione sequenziale di schemi semplici tra loro adattati ed armonizzati in uno schema più complesso che renderà più specifico il risultato
Educazione · 13 giugno 2018
I risultati dell’interrelazione tra le caratteristiche di un genitore e le risposte comportamentali del bambino mi hanno stimolato a ricercare le tipologie di orientamento della personalità infantile di più frequente riscontro (Russo 1997). Uso il termine orientamento in quanto le caratteristiche della personalità in fase di formazione sono recettive a cambiamenti consistenti per diversi fattori.
Ambiente · 23 maggio 2018
La diagnosi e la terapia vanno affrontate nell’ottica del problema bambino-ambiente, l’intervento infantile impostato in un’ottica centrata esclusivamente sul bambino ha fatto il suo tempo dal punto di vista scientifico, ma purtroppo ancora troppo disatteso nell’applicazione pratica.
Evoluzione · 26 aprile 2018
La valutazione delle capacità organizzative motorie deve tenere in considerazione una serie di azioni e non su un solo atto

Mostra altro