Educazione

Educazione · 13 giugno 2018
I risultati dell’interrelazione tra le caratteristiche di un genitore e le risposte comportamentali del bambino mi hanno stimolato a ricercare le tipologie di orientamento della personalità infantile di più frequente riscontro (Russo 1997). Uso il termine orientamento in quanto le caratteristiche della personalità in fase di formazione sono recettive a cambiamenti consistenti per diversi fattori.
Educazione · 16 maggio 2018
La diagnosi e la terapia vanno affrontate nell’ottica del problema bambino-ambiente, l’intervento infantile impostato in un’ottica centrata esclusivamente sul bambino ha fatto il suo tempo dal punto di vista scientifico (Bowoby, Greenspan, Siegel, Stern, Cramer, Palacio-Espasa e tanti altri), ma purtroppo ancora troppo disatteso nell’applicazione pratica.
Educazione · 28 febbraio 2018
Nei servizi di neuropsichiatria infantile frequentemente risulta difficile agganciare in modo sufficientemente adeguato le figure genitoriali per sensibilizzarle ad iniziare una terapia per il bambino e un supporto genitoriale relativo ai problemi della sfera educativa, cognitivi e relazionali. Spesso assistiamo a precoci abbandoni o ad una disponibilità formale che non riesce ad evolvere verso una più profonda e sentita partecipazione.
Educazione · 10 gennaio 2018
Il sonno non è un fenomeno passivo, durante il quale non accade nulla, bensì un fenomeno attivo e strutturato con intensa attività cerebrale e neuronale. I fattori esterni, quali i ritmi naturali (luce-buio) e sociali (attività quotidiane) e i ritmi circadiani interni determinano il ritmo sonno-veglia.
Educazione · 03 gennaio 2018
Tatuaggi. La prima indagine in Italia. Quasi sette milioni i tatuati. Più donne che uomini. I consigli dell’Iss per tatuarsi in sicurezza
Educazione · 27 dicembre 2017
La percentuale varia molto nelle diverse regioni italiane, con una media del 66,1 per cento, sostanzialmente invariata – dato curioso – dal 1999 ad oggi. E’ massima nel Nord-Ovest (con il record italiano dell’87,8 per cento di padri in sala parto) e nel Nord-Est (83,9 per cento), minima al Sud, dove i padri entrano in sala parto solo nel 31,1 per cento dei casi. Nel Centro Italia questa percentuale è del 68,9 per cento.
Educazione · 13 dicembre 2017
I giornali ci sottopongono abbastanza spesso storie terrificanti di bambini che sono oggetto di atroci violenze sia da parte di adulti che da parte di altri bambini, coetanei o di età superiore. E sono soprattutto queste ultime, le violenze perpetrate da soggetti in giovane età su coetanei o quasi, che ci sconvolgono in modo del tutto particolare.
Educazione · 06 dicembre 2017
Il rapporto di coppia è per sua natura caratterizzato da un’interazione dinamica e persistente tra due persone che comunicano sulla base della presunzione di una conoscenza reciproca più o meno approfondita. Ed è proprio questo aspetto, che sempre più spesso riserva ai componenti della coppia brutte sorprese.
Educazione · 25 ottobre 2017
Nel passato, il parto era considerato una faccenda prettamente femminile, dalla quale gli uomini erano, generalmente, esclusi. Se capitava che dovessero assistere o avere un ruolo durante il travaglio e il parto, entravano in un territorio sotto il dominio delle donne.
Educazione · 18 ottobre 2017
La gravidanza è un periodo di grandi cambiamenti in cui la donna sperimenta molteplici vissuti psicologici e talvolta disturbi psicopatologici molto diversi.

Mostra altro